Iscriviti alla nostra newsletter Le nostre ultime newsletter

Gli eurodeputati del PDE ci spiegano perché hanno scelto di lottare per l'Europa

Le lingue, le culture, le differenze regionali e le iniziative locali devono essere rispettate poiché sono la risorsa più potente dell'Europa.

60° anniversario della politica agricola comune (pac), tempo di festeggiare e guardare avanti

Theme - Agriculture

Il 2022 celebra il 60° anniversario della Politica Agricola Comune (PAC), una delle pietre miliari del progetto europeo che per decenni ha fornito ai cittadini dell'Unione Europea un'ampia varietà di alimenti di alta qualità a prezzi accessibili. A sessant'anni dalla sua nascita, gli obiettivi originari della PAC rimangono validi; la sicurezza e l'accessibilità alimentare, gli standard di vita equi per gli agricoltori e i mercati stabili e affidabili sono più importanti che mai.

La recente crisi e gli sviluppi internazionali, come la pandemia di Covid-19 o l'invasione russa dell'Ucraina, hanno dimostrato l'importanza di avere una politica europea forte, in grado di garantire la produzione alimentare mantenendo, allo stesso tempo, alcuni degli standard di sicurezza più elevati al mondo. Con uno sguardo al futuro, la PAC attraversa un momento di svolta cruciale.

Questa nuova politica, che mira a migliorare la transizione verso una produzione alimentare più sostenibile, resiliente ed equa, è destinata ad essere uno strumento chiave per il raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo, contribuendo così alla sostenibilità ambientale, economica e sociale della produzione alimentare nell'UE.

La Vicepresidente Esecutiva del PDE ed Europarlamentare tedesca Ulrike MÜLLER (Freie Wähler), coordinatrice di Renew Europe nella Commissione Parlamentare per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, ha espresso il suo compiacimento per questo anniversario: "Fin dall'inizio, un obiettivo principale della PAC è stato quello di garantire la sicurezza alimentare. Non dobbiamo dimenticare questo obiettivo e attuare la nuova PAC in modo da mantenere la disponibilità e l'accessibilità degli alimenti, migliorando al contempo la sostenibilità del settore agricolo. Credo che la nuova PAC rappresenti un buon quadro di riferimento per raggiungere questo obiettivo".