Iscriviti alla nostra newsletter
Daverio Bilbao

MORTE DEL NOSTRO AMICO PHILIPPE DAVERIO

Siamo stati molto rattristati dalla notizia della morte del nostro amico Philippe DAVERIO il 2 settembre a Milano.

Salari minimi in Europa: verso l'innalzamento della convergenza sociale!

Brunet.gif
Renew Europe

Mercoledì 28 ottobre, la Commissione europea ha presentato la propria proposta legislativa sugli stipendi minimi adeguati nell'Unione europea.

Preoccupato per la crescente precarietà dei lavoratori in Europa, il Parlamento europeo ha assicurato il nuovo accordo della Commissione europea da presentare per garantire che ogni Stato membro abbia stipendi minimi adeguati. Questa proposta legislativa è un primo passo determinante nella lotta contro le ineguaglianze sociali e la concorrenza sleale nell'UE.

Gli eurodeputati dei Democratici Europei si mobiliteranno appieno nel Parlamento europeo per migliorare tale proposta che, oggi, per gli Stati membri stabilisce più obblighi in termini di mezzi che non di risultati. È essenziale che il meccanismo scelto sia reso più fruibile e, in primo luogo, più efficace. Con un dipendente su 10 a rischio di povertà in Europa e con la crisi economica connessa al COVID-19, l'Europa non può permettersi di mancare di ambizioni in questo settore.

"Sono lieta che la proposta della Commissione per stipendi minimi equi sia finalmente sul tavolo! È il momento di mettere in atto una rete di sicurezza sociale, affinché tutti i lavoratori possano beneficiare di uno stipendio minimo che garantisca loro uno standard di vita dignitoso e contribuisca alla riduzione della concorrenza derivante dai lavoratori a basso reddito", afferma l'eurodeputata francese Sylvie Brunet, membro della Commissione per l'occupazione e gli affari sociali e vicepresidente di Renew Europe.

"Grazie a questa direttiva, saremo in grado di ridurre il dumping sociale e di migliorare la situazione dei lavoratori. Penso, in particolare, ai lavoratori atipici, a coloro che sono stati particolarmente esposti durante la pandemia, e alle donne, che sono maggiormente colpite dalla povertà lavorativa. È inconcepibile che in Europa vi siano ancora stipendi minimi al di sotto della soglia di povertà. Ora, dobbiamo convincere tutti gli attori dell'esigenza di fare un passo verso l'innalzamento della convergenza sociale", ha aggiunto il presidente della delegazione MoDem al Parlamento europeo.