Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Dacian Cioloș eletto Presidente del Gruppo Renew Europe al Parlamento europeo

L'ex Primo Ministro rumeno e Commissario europeo, Dacian Cioloș, è stato eletto Presidente di Renew Europe, il terzo più grande gruppo politico del Parlamento europeo con 108 eurodeputati.

La settimana scorsa, i leader delle delegazioni nazionali hanno deciso di rinominare il gruppo ALDE al Parlamento europeo a “Renew Europe”.

In seguito alla votazione, Dacian Cioloș ha dichiarato: „Sono grato a tutti i colleghi di Renew Europe per la fiducia e il sostegno. Renew Europe è più del terzo gruppo più grande del Parlamento europeo. È una nuova speranza per l'Europa e per tutti gli europei. Come suo Presidente, investirò tutte le mie energie e i miei sforzi per rendere Renew Europe una realtà tangibile per tutti i cittadini, per far sì che questo gruppo lavori senza intoppi ed efficacemente, con soluzioni concrete per coloro che ci hanno affidato la loro speranza.

Credo in un’Europa da est a ovest e da nord a sud, un’Europa innovativa e competitiva a livello globale, un’Unione che protegge i suoi cittadini, le loro libertà e i diritti umani. Il nostro obbiettivo sarà quello di essere più vicini ai cittadini e affrontare al meglio le loro legittime aspettative, dalla previdenza sociale all’imprenditorialità, al clima e all’energia, dalla migrazione alla competitività e trasformazione digitale. Renew Europe sarà fondamentale in ogni file politico, ottenendo risultati concreti. Insieme lavoreremo per un’Europa migliore, più equa e più libera, in cui i nostri valori fondamentali saranno al centro delle nostre azioni politiche.

Insieme al leader uscente del gruppo prepareremo la nostra prima riunione costitutiva a Strasburgo.

Il leader uscente del gruppo Renew Europpe, Guy Verhofstadt, si è congratulato con Dacian Cioloș: “Con Dacian Cioloș il gruppo ha eletto un forte leader pro-europeo, che farà sentire la nostra voce. Senza di noi sarà impossibile formare una maggioranza stabile nel Parlamento Europeo. Lotteremo per le nostre priorità politiche e la nostra agenda pro-europea, che dovrà essere la base del prossimo programma del Presidente della Commissione europea per ottenere dà il nostro sostegno.”

Temi correlati

IED YDE